Social media

Come la pandemia ha ridefinito il ruolo dei social

I social sono un luogo di incontro e condivisione. La vera innovazione sta nel fatto che hanno permesso al pubblico di abbandonare il proprio ruolo passivo e avviare una comunicazione diretta con i brand.

L’emergenza Covid-19 ha cambiato improvvisamente e drasticamente le nostre abitudini. Anche la comunicazione è stata toccata e influenzata da questo nuovo scenario.

I brand si sono trovati a dover modificare di punto in bianco la propria strategia, adattandosi a quanto imposto dalla situazione. Molti sono stati costretti a riadattare il loro business.

In questi mesi i social sono diventati delle vere e proprie palestre o un palco per molti cantanti. Insomma, sono diventati uno strumento per sopperire la mancanza di presenza fisica.

Durante il lockdown, sono stati il mezzo tramite cui le imprese hanno comunicato quali misure stavano adattando contro l’emergenza. Facebook, che era stato un po’ messo da parte dall’arrivo di social più giovani, ha avuto una seconda rinascita. Tanto che il Presidente del Consiglio ha più volte utilizzato questo social, per parlare in diretta live ai concittadini.

E oggi? La creatività in questo momento rappresenta la leva per immaginare come sarà il futuro. I brand stanno sfruttando i propri canali per comunicare la ripartenza, per invitare le persone ad essere responsabili e rigorose. Stanno assumendo sempre più un ruolo di informatori e divulgatori delle principali regole di convivenza ed igiene.

Alcuni brand hanno saputo adattarsi bene alle nuove esigenze imposte. Tuttavia resta da capire, quanti di essi siano realmente flessibili e pronti ad accettare il cambiamento e a modificarsi quando opportuno, e quanti invece siano stati flessibili solamente perchè l’elasticità è stata in qualche modo imposta e obbligata.

Voi cosa ne pensate?

3 pensieri su “Come la pandemia ha ridefinito il ruolo dei social”

  1. Si è vero, in molti hanno usato i social come mezzo di comunicazione in questi mesi di chiusura. Ma bisogna pur dire che tutte queste informazioni in più, hanno anche generato molte contraddizioni e parecchia confusione sopratutto per quanto riguarda questa crisi sanitaria.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...