Blogging

Una checklist utile per controllare i blog post prima della pubblicazione

Scrivere un nuovo blog post è sempre una grande soddisfazione.

Quando si inserisce il punto finale, non si vede l’ora di schiacciare “Pubblica” e condividerlo con il mondo! Vedere quanti commenti e interazioni riceverà, per capire se i lettori hanno apprezzato.

Questo genere di fretta accomuna un po’ tutti quanti, soprattutto quando si lavora a qualcosa che occupa parecchio tempo o richiede molta energia e concentrazione. Una volta giunti al termine, la voglia è quella di concludere definitivamente.

Ma siamo sicuri che sia davvero la cosa giusta da fare? Personalmente tendo a rileggere i miei articoli moltissime volte e, quando si tratta di tematiche particolari o magari complesse, li faccio leggere anche al mio ragazzo (santo!) per avere un suo parere.

Nonostante ciò, mi è capitato più volte di trovare un refuso anche dopo la messa online e questo mi provoca un leggero senso di fastidio.

Rileggere il blog post più volte prima di pubblicare non serve solo a correggere eventuali refusi.

Rileggere più volte il contenuto, tuttavia, non ha il solo scopo di trovare eventuali refusi, serve anche a riguardare la punteggiatura e – più in generale – a comprendere se le frasi hanno senso e trasmettono esattamente il concetto che avevamo in mente, oppure se possono essere accorciate e rese in una maniera più semplice e chiara.

Per tutte queste ragioni, è buona norma fare più check possibili. Solitamente cerco di rileggere il blog post un paio di volte non appena ho finito di scriverlo. Successivamente chiudo tutto per qualche ora e poi lo leggo nuovamente, dopo essermi dedicata ad altro e aver distolto la mente dal contenuto di quell’articolo.

Per i miei vari check, utilizzo uno schema che ritengo molto utile e chiaro, e che vi riporto qui di seguito.

Le 10 domande che devi porti dopo aver scritto un blog post | Copy42

Spero possa essere di aiuto anche a voi!

7 pensieri su “Una checklist utile per controllare i blog post prima della pubblicazione”

      1. Il miglior modo per scovare gli errori e i refusi (almeno la maggior parte delle volte) è lasciare decantare quello che si è scritto per un paio di giorni. Questo è quello che mi sento di suggerire: difficilmente scrivo oggi per oggi, ma quello che sto facendo oggi è per venerdì o sabato.
        Poi è, alla fin fine, solo questione di buon senso: quello non si può improvvisare se non c’è, purtroppo…

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...